Urzulei

Dichiara zero ed evade 2,5mln di euro

Per tre anni consecutivi, dal 2015 al 2018, è stata presentata una denuncia dei redditi con "dichiarazioni a zero", uno stratagemma utilizzato dai contribuenti per dare una parvenza di legalità ai documenti e non insospettire gli organi di controllo. Il trucco è stato scoperto dalla compagnia di Nuoro della Guardia di finanza che ha così segnalato all'Agenzia delle entrate un'evasione di 2milioni e 500mila euro, più 200mila euro di Iva, contestata a un'impresa barbaricina che opera nel campo della lavorazione della pietra e del marmo con una decina di dipendenti. Tra i costi inseriti come deducibili, c'erano anche spese presso noti ristoranti, oggetti d'argento, biciclette e una moto. Alla cifra evasa si aggiunge un'operazione da parte dell'azienda per compensazioni di imposte con la creazione di crediti inesistenti per oltre 120 mila euro. Dall'inizio dell'anno in provincia di Nuoro le Fiamme Gialle hanno scoperto già cinque imprese con dichiarazioni a zero per un totale di evasione di oltre 6 mln.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie